Omaggio a Jim Hall

2018-01-16T18:38:58+00:00

I’ve always admired the great Jim Hall. His unique style, which opened new ways for  the jazz guitar, and the “chamber music” style of his trios and combos, have always been among my favourites. So, when my friend Fulvio Vardabasso proposed me to form a quartet for playing Hall’s own tunes plus some jazz standards that he loved, I accepted with enthusiasm. The other members of the band are Domenico Lobuono (guitar), and Pietro Ricci (drums). We loved to play our first concert, and  the audience at KNULP in Trieste enjoyed the performance.

Recentemente sono stato coinvolto in un progetto nato come omaggio ad uno dei maestri della chitarra jazz, Jim Hall, scomparso di recente. Musicista di sostanza, per il quale la ricerca della nota “giusta” e della sonorità ha sempre prevalso sulla ricerca del facile consenso del pubblico. Il suo stile era personalissimo, e a tal proposito vorrei raccontare un episodio: alcuni anni fa ho comprato il Cd  “I just dropped by to say hello” del cantante Johnny Hartman, e non ho fatto caso ai nomi dei musicisti. Bene, appena è iniziato il primo brano con delle note di chitarra ho pensato “Jim Hall”, e in effetti così era. Il disco è del 1963, e Hall era (credo) agli inizi della sua carriera solistica, ma la sua personalità artistica era già così forte da indirizzare musicalmente verso una nuova sonorità i brani in cui era presente, confrontandoli con gli altri brani del disco, in cui è presente l’eccellente Kenny Burrell, di stampo più tradizionale.

Le sonorità “cameristiche” dei suoi gruppi mi hanno sempre affascinato, e così ho accettato con entusiasmo la proposta di Fulvio Vardabasso, un musicista e amico che stimo da oltre vent’anni, di formare un gruppo assieme a Domenico Lobuono alla chitarra e Pietro Ricci alla batteria. L’intento è quello di suonare brani dello stesso Hall, o che comunque hanno fatto parte del suo repertorio. La prima uscita del gruppo al KNULP di Trieste è stata accolta con piacere dal pubblico presente. E per una volta ho lasciato a casa l’amplificatore e suonato completamente acustico, una gran soddisfazione. Alla prossima!